ibis1“Potete creare istituzioni di qualsiasi genere… tutto dipenderà sempre da quali uomini vivono e operano all’interno di tali istituzioni”         (Rudolf Steiner)

 

La Scuola Hermes si propone come una realtà in grado di assecondare non solo le esigenze di coloro che vogliono trovare una occupazione, ma anche e soprattutto, di coloro che vogliono farsi portatori di un ideale, facendo anche sacrifici in disponibilità, per intraprendere un cammino di sviluppo interiore e professionale.
 Questo lo si consegue anche attraverso i nostri insegnanti che hanno a cuore le persone. Ognuno porta con sé (al di la delle qualifiche) una serie di esperienze che hanno maturato nelle qualità animiche che li contraddistinguono e che sanno trasmettere nelle loro lezioni, nell’intento di portare un impulso nell’apprendimento che non abbia fine…

L’uomo non cessa mai di imparare, chi scopre il piacere di farlo e sente l’entusiasmo nel farlo, avrà per tutta la vita un rapporto positivo con l’educazione di sé e con il mondo.
 La proposta kinesiologica, le scienze naturali, le lezioni di taglio antroposofico, tutte le materie della nostra proposta concorrono verso un compendiarsi armonico, al fine di operare un insegnamento unitario. Riteniamo che attraverso queste modalità didattiche si riesca a trasmettere la passione per il continuo accrescimento, cosicché il nostro naturopata possa diventare il portatore vivente di un impulso evolutivo e di conseguenza possa trasmetterlo a chi gli va incontro; il suo suggerimento non sarà mai banale o il rammentare una frase sottolineata ed imparata a memoria prima di un ansioso esame, ma invece sarà il frutto di vivida immaginazione, di una accorata ispirazione e l’azione, non la reazione, sarà la giusta risposta alla domanda fatta dal suo interlocutore… si tratti di un suggerimento terapeutico, un trattamento, una parola di conforto o di stimolo.

Portare incontro nuove possibilità di terapia alla persona che ci manifesta un disagio, significa anche saperne comprendere i significati più reconditi: ad esempio quanto questo problema è radicato in essa, se si possa realmente contribuire a sciogliere quel disagio, se è il momento giusto, in quale modo… 
Un terapeuta attento sa attingere dall’arte e, con la creatività che essa consegna, si crea un’immagine del problema, cercando la giusta intuizione. Un’educazione del mondo del sentimento apre le sensibilità e le possibilità a tutto questo, perché avvenga nel migliore dei modi. Ecco perché i nostri allievi entrano in rapporto con la pittura ad acquerello, con il modellaggio dell’argilla, con il disegno di forme ed altro ancora.

Per conoscere come funziona uno strumento tecnico, una macchina, non ci vuole granché, ci vuole moltissimo impegno invece, nel tentare di avvicinarsi al vivente, capire come funzioni, tanto più difficoltoso quanto più questi è complesso: noi ci occupiamo di persone… Di conseguenza è fondamentale la centralità dell’insegnamento diretto, perché l’uomo impara realmente solo attraverso l’uomo. La trasmissione dei saperi in lezioni frontali con classi a numero chiuso diventa, per i motivi sopra citati, indispensabile.

La Scuola Hermes non è “solo” una scuola di Naturopatia, è un organismo vivente che desidera esprimersi attraverso gli insegnanti, gli studenti, attraverso gli allievi diplomati, i sostenitori. Essa vuole esprimere un messaggio coerente, coraggioso e nuovo.

Una scuola può ritenersi soddisfatta del proprio compito quando è in grado di lasciare negli allievi la sensazione che trova espressione nelle seguenti parole di Rudolf Steiner:
La vita stessa è la grande scuola di vita e si potrà uscire dalla scuola nel modo giusto soltanto se dalla scuola si porta con sé la capacità di imparare a conoscere la propria vita dalla vita”.

Farsi portatori di conoscenze perdute e collegarsi al nostro tempo per incontrare il nuovo, ricordare il percorso dei meridiani, i temperamenti ippocratici, le tappe biografiche dell’uomo, comprendere che la malattia è conseguenza di un’azione separata, non armonica, fra gli organi, fra corpo, anima e spirito, capire il significato della parola, del suo suono, dell’Io che si attiva ed esprime attraverso il senso del tatto nel modellare l’argilla, il riconoscere le forze, come si manifestano ed agiscono, la nostra relazione con la Terra ed il Cosmo, sono alcune delle cose che si sperimentano e vivono attraverso la nostra proposta.

Trovare una visione completa delle potenzialità latenti dell’Uomo, attingere alla Libertà che ciascuno possiede e guardare al futuro con fiducia, sono qualità che l’uomo di oggi dovrebbe riuscire a far proprie. Passare dall’ego all’Io Superiore richiede sforzo e continua attenzione, altrettanto faticoso è trovare un ambiente in cui possa venir indicata una direzione pulita e, al contempo, lasciata la libertà di seguirla o meno. Noi crediamo nelle persone di buona volontà e confidiamo nella capacità che esse possiedono di saper incontrare un insegnamento che riconosca il mondo delle idee, quindi insieme portatore di un reale, vero contributo. La Scuola Hermes cerca, con le proprie specificità, di farsi messaggera ed esempio delle qualità del Buono, del Bello e del Vero.

Simone Rolandi

Responsabile didattico